Martinelli Ginetto

Società bergamasca tra i leader europei nella produzione di Tessuti di cotone di elevata qualità.

La Società, tra i maggiori produttori europei di filati e tessuti di Cotone, con forte vocazione all'export e orientamento all'alta gamma per qualità e design, ha sviluppato il proprio piano industriale secondo semplici linee:

• Delocalizzazione delle fasi di produzione non strategiche
• Investimenti in alta tecnologia e mantenimento in loco delle fasi di produzione strategiche;
• Di conseguenza riassetto della supply chain.
Lo scenario vede coinvolti 2 stabilimenti:

• Casnigo, sede storica e headquarter, che su ca 12.000 mq utili specializzata nella produzione del filato di alta gamma.
• Papa, Ungheria, dove sono state allestite, a partire dagli anni ‘90 su ca 40.000 mq, le tessiture di tutto il prodotto grezzo.
Oltre a numerosi magazzini periferici nei quali vengono stoccati sia i tessuti grezzi che prodotti finiti.

Analisi

L'analisi dei dati e dei flussi ha evidenziato che il numero di operazioni complessive effettuate dai vari enti era inferiore al numero di operazioni effettuabili da 1 carrello elevatore in un turno di 8 ore. Inoltre, oltre il 50% delle risorse era profuso in attività di collegamento/gestione dei vari magazzini periferici.

Il flusso dei materiali prevede, oggi e in futuro, il passaggio dall'Italia in quanto le attività di finissaggio specialistico di alta gamma che qualificano il prodotto finito sono fatte da fornitori Italiani. Per questi non è prevista delocalizzazione in quanto pochi, con grandi tecnologie, sono a servizio di tutte le società con la vocazione verso l'alta gamma.

Nonostante un'attenta analisi delle coperture di stock, le fluttuazioni del mercato mondiale delle materie prime del settore, impone la capacità di immagazzinare partite nei momenti favorevoli.

Scelte

Tutte queste considerazioni hanno indotto alla seguente scelta:
Ipotizzare un magazzino centralizzato ed unificato per tutte le tipologie (tessuto finito in pallet, filato in pallet, tessuto grezzo in balle, tessuto grezzo in pezze)

L'obiettivo era di consentire una gestione unificata con le massime sinergie (1 carrello, 1 sistema di magazzinaggio), ma con la capacità di fornire a tutti i "clienti" del magazzino (vendite, produzione, acquisti, lavorazioni esterne) i livelli di servizio attesi.

E' evidente che con questo target e con la diversificazione delle unità di carico, abbiamo escluso la possibilità di inserire un magazzino automatico.
Lo studio preliminare ha orientato il progetto su una soluzione semi-intensiva con utilizzo di magazzino compattabile.

pic_1 pic_1 pic_1

Vista la scarsa disponibilità di area alla saturazione delle possibilità edificatorie si è ritenuto di operare delle scelte tese al massimo sfruttamento della superficie e dell'altezza.

pic_1 pic_1 pic_1

Il layout prevede una testata centrale con 2 blocchi compattabili in modo vi possano operare autonomamente e contemporaneamente anche 2 carrelli.
Il volume di lavoro copre oggi 0,7 carrelli su 8 ore.
Il display degli scaffali permette l'inserimento di tutte le tipologie di unità di carico.

A saturazione dei vincoli di edificazione è stata ottenuta la seguente volumetria:

• 3600 posti pallet con dimensioni 800*1200*2200 su 1400 mq ca
• ha di inforcamento 10,3 mt
• ha sottotrave 12,800
• Tipologia costruttiva mista (c.a.; pannelli sandwich di tamponamento)

Le "barelle" sono state progettate per consentire il flusso da stock a terzista tenendo anche conto delle esigenze di accatastamento esterne

Il Magazzino è stato inoltre dotato di gestione in radiofrequenza con utilizzo scanner con display: il software è stato realizzato da Martinelli su indicazioni dello Studio.

A progetto ultimato è stato fatta una proiezione sulle possibili espansioni dello stabilimento di Casnigo:

pic_1 pic_1

 

Ringraziamenti:
ai fornitori, ai professionisti, a tutti collaboratori della Società ed alla Proprietà che ha creduto nel progetto accollandosi i rischi degli "scontati" imprevisti, dando fiducia a tutto il gruppo di lavoro.


martinelliginetto.it

pic_1